Sanità Sindrome della «fatigue», oncologi a confronto

Spesso si manifesta sotto forma di spossatezza, sonnolenza, difficoltà di concentrazione, forte calo del livello di energia. È la cosiddetta fatigue, riconosciuta dal 1998 come vera e propria malattia nell’International classification of disease. Si tratta di una sindrome di difficile rivelazione se non vi è un’adeguata comunicazione tra medico e paziente, tanto da essere stata definita «la malattia della comunicazione». I vari risvolti della sindrome che colpisce il malato oncologico e non saranno argomento dell’incontro si oggi, nell’auditorium della Regione Lombardia, a cui prenderanno parte, assieme agli oncologi, l’assessore lombardo alla Sanità Luciano Bresciani, il direttore generale dell’Asl di Milano, Walter Locatelli, il sondaco di Milano Letizia Moratti e Ada Burrone, presidente dell’associazione Attivecomeprima.