Sanlorenzo Ottimo 2011 e grandi affari a Cannes e Montecarlo

Saloni francesi a gonfie vele per i Cantieri Sanlorenzo: tre yacht venduti a Cannes, altri tre a Montecarlo. Tuttavia l'azienda di Massimo Perotti ha già in avanzata fase di costruzione altri tre nuovi modelli: «Sd110», navetta in materiale composito di 33,65 metri con scafo semi-dislocante (già venduti due esemplari); «Sl118», nuova ammiraglia di 36,50 metri della flotta di motoryacht plananti in vetroresina (anche in questo caso vendute le due prime unità; «42 Exp», primo esemplare di imbarcazione modello explorer: più spazio, meno consumi (venduta e già in costruzione la prima unità). Intanto Sanlorenzo registra un ottimo 2011 chiuso con un fatturato in crescita dell'11% a 218 milioni (Ebitda a 28,5 milioni). Questo lusinghiero risultato è stato ottenuto grazie a due fattori di incremento, entrambi significativi: l'apertura verso tre nuovi mercati molto reattivi al diporto (Russia, Messico e Turchia) dove armatori di giovane generazione stanno entrando con entusiasmo nel mondo dello yachting. I punti di forza di Sanlorenzo rimangono sempre validi anche nei mercati emergenti: yacht realizzati su misura di ogni singolo armatore; design classico e sobrio che si consolida come un valore al di sopra del tempo; distribuzione attraverso una rete misurata di Brand Representative, costituita da società partecipate in maggioranza da Sanlorenzo, azienda che anche nel 2012 mantiene il terzo posto nella classifica del Global Order Book, l'annuale elenco degli ordini dei costruttori internazionali di superyacht.