Sanpaolo, sostegno attivo allo sviluppo e al territorio

Guglielmo Restelli

Il gruppo Sanpaolo Imi è lo Sponsor principale e la banca ufficiale dei XX Giochi Olimpici Invernali, che si svolgeranno a Torino a febbraio, nel convincimento che questi costituiscano, non solo un evento di grande rilevanza, ma anche un’opportunità per il Paese. Il Sanpaolo condivide pienamente i valori universali associati alle Olimpiadi: impegno, dedizione, lealtà, professionalità, dinamismo, competitività, solidarietà e la forte attenzione verso i giovani, che costituiscono i principali portatori dei valori olimpici. Il sostegno a questo evento si inserisce infatti in un percorso coerente, che ha portato il gruppo creditizio ad affiancare le squadre Olimpica e Paraolimpica italiane ai Giochi di Atene 2004, che include la sponsorizzazione della IX edizione dei Giochi Paralimpici Invernali - che si svolgeranno a marzo - e il contributo in qualità di «top partner» alla realizzazione dell'Universiade Invernale di Torino 2007, che vedrà la partecipazione di atleti universitari provenienti da tutto il mondo. L’impegno del Sanpaolo per i XX Giochi Olimpici Invernali si armonizza anche con il continuo sostegno offerto dal gruppo al mondo imprenditoriale, soprattutto per quanto concerne i progetti e le iniziative in grado di generare nuova crescita. Opportunità cui il gruppo creditizio rivolge una forte attenzione, motivata dalla volontà di «fare sistema», coagulando attori diversi intorno a progetti, idee e iniziative. Uno dei punti di forza del gruppo è costituito dalle soluzioni per finanziare la ricerca e lo sviluppo, soprattutto sotto l’aspetto dell’innovazione tecnologica, vista come propedeutica al recupero di competitività delle aziende: Sanpaolo Imi, grazie al successo dell’iniziativa Ricerca Applicata, è al vertice in Italia nei finanziamenti al settore, avendo nel 2005 sostenuto 507 progetti per un costo complessivo di 516 milioni.
L’aiuto alle aziende non si esaurisce nella fase di istruttoria e di erogazione, ma si concretizza nella condivisione della strategia dell’impresa, attraverso il supporto di un team di ingegneri, specializzati per settore tecnologico e di una struttura forte di 35 anni di esperienza nella gestione delle agevolazioni pubbliche, in grado di affiancare le imprese fin dalle fasi preliminari del progetto. Sanpaolo ha recentemente affiancato alla preesistente una seconda soluzione: Innovation-Buy, finanziamento a sostegno dell'acquisizione di tecnologia già esistente. È pertanto offerta all’impresa la possibilità di scegliere tra due alternative strategiche atte ad arricchire il contenuto tecnologico dei propri processi e prodotti: sviluppare internamente l’innovazione attraverso l’attuazione di progetti di ricerca applicata, ovvero acquisirla direttamente sul mercato. Per consentire all’impresa di avviare senza indugio i propri programmi, l’erogazione dei finanziamenti - deliberata a seguito di un iter procedurale snello ed estremamente semplificato a partire dalla compilazione della domanda - avviene in via anticipata: il 50% all’atto di stipula del contratto e il restante 50% a fronte dell’attestazione dell’impresa della regolare esecuzione di almeno metà del programma. I finanziamenti, a medio-lungo termine, arrivano a coprire il 100% dei costi del progetto. Inoltre, se gli investimenti in R&S o in acquisto di innovazione sono portati a compimento, l’impresa è premiata con la riduzione del costo del finanziamento nella fase di ammortamento. In tal modo Sanpaolo intende sottolineare da un lato l’importanza che attribuisce all’impegno delle imprese negli investimenti in innovazione tecnologica, dall’altro la volontà di stimolarne la realizzazione.