Sanremo accetta i rifiuti di tutta la provincia ma detta le condizioni per allargare la discarica

In seguito a quanto stabilito dal piano provinciale dei rifiuti, il consiglio comunale di Sanremo è stato chiamato ad approvare l'ampliamento della discarica di Collette Ozotto, nella frazione di Bussana, dove smaltire i rifiuti solidi urbani nei prossimi 24 mesi. In questo sito, in attesa della realizzazione di un impianto di separazione e del nuovo sistema di smaltimento, confluiranno i rifiuti della provincia di Imperia. Una pratica che, pur apparendo obbligata, ha portato ad un duro scontro in aula. «Questa pratica è necessaria in base all'urgenza per risolvere il problema del trasporto dei rifiuti fino a Vado Ligure, con il conseguente aggravio dei costi» ha spiegato l'assessore all'Urbanistica Alessandro Dolzan. Tra il pubblico anche molti abitanti di Bussana, che si sono presentati armati di cartelli per protestare contro l'ampliamento della discarica. «Bussana continua a dare ma non riceve niente - ha detto il consigliere d'opposizione Alessandro Sindoni -, bisogna chiedere delle royalties alla Provincia». Favorevole a questa soluzione si è mostrato il sindaco Maurizio Zoccarato che ha presentato uno specifico ordine del giorno. «Sono d'accordo a chiedere le royalties e a spenderle per Bussana - ha detto Zoccarato - perché è giusto che chi si assume le rogne si prenda anche i benefici. Dobbiamo però dire di chi sono le responsabilità di questa situazione, perché è facile spostare su questo consiglio i problemi che dovevano essere risolti da altri. Chi non se n'è occupata è la Provincia che, non con l'attuale Amministrazione ma con quelle degli ultimi 20 anni, non è stata in grado di risolvere l'unico problema che aveva, i rifiuti». L'ordine del giorno è stato così approvato all'unanimità, mentre la pratica generale per l'ampliamento della discarica ha ricevuto i voti contrari dell'opposizione che l'avrebbe voluta ritirare per avere più forza contrattuale con la Provincia nella richiesta delle royalties. «Con l'ampliamento già approvato - hanno detto dai banchi dell'opposizione - la Provincia facilmente rifiuterà di concedere questo beneficio». «Non è questo consiglio comunale che ha scelto la zona di Bussana per ampliare la discarica - ha risposto Paolo Leuzzi, Pdl - è stata la Regione a individuare Collette Ozotto come unico sito. Se non vogliamo avere la spazzatura per strada ad agosto bisogna ampliare questa discarica». Ora c'è attesa per il prossimo consiglio comunale, già convocato per il 7 luglio, quando è prevista la discussione e la votazione del bilancio di previsione.