Sanremo flop, neanche i duetti salvano il festival

La kermesse non riesce a decollare: continua il trend negativo di ascolti. La <strong><a href="/a.pic1?ID=244716">terza serata</a></strong> ha registrato una media di poco più di sei milioni e il 33,20% di share. E all'Ariston <strong><a href="/a.pic1?ID=244854">arriva il professor Acquistapace</a></strong>. <strong><a href="/sondaggio_1a.pic1?PID=50"><font color="#ff6600">Chi vincerà il Festival? Vota</font></a></strong>

Sanremo - Nella serata dei duetti che hanno mantenuto stabili gli ascolti, Sanremo non riesce a tornare ai vecchi splendori. Il Festival proprio non decolla, non inverte la propria rotta. E a Baudo viene la febbre tanto da non riuscire a partecipare alla conferenza stampa di questa mattina.

Continua il trend negativo Pippo Baudo sperava nei duetti, che ieri seri hanno caratterizzato la terza puntata del Festival di Sanremo. Ma gli ascolti hanno confermato il trend di martedì scorso, con una media di poco più di sei milioni e il 33,20 per cento di share. Nel dettaglio, si legge in una nota della Rai, sono stati 8 milioni 260mila (share del 30,21 per cento) i telespettatori che hanno seguito su Raiuno la prima parte della serata di ieri, in onda dalle 21.06 alle 22.51. Il picco di ascolto alle 21.46 con 10 milioni 845mila spettatori. Nella seconda parte - in onda dalle 22.55 alle 1.13 - lo share è stato del 38,34 per cento con 4 milioni 566mila spettatori. Il picco di share alle 1.09 con il 50,86 per cento. La media ponderata tra le due parti è del 33,20 per cento e 6 milioni 152mila spettatori. Il terzo appuntamento con il Dopofestival - dall’1.18 all’1.59 - ha avuto una share del 36,20 con un milione 64 mila telespettatori. Per la terza serata, dunque, stessi numeri della puntata di martedì, quella che precedette lo sfogo di Baudo in conferenza stampa, che era stata seguita in media da 6 milioni e 500mila telespettatori con una share del 32,33%.