Sanremo rosso Ferrari, in gara la moglie di Alonso

Intanto, a occhio e croce sul filo delle indiscrezioni, è un cast che non si può dire no. La qualità, quella è incontestabile e bastano solo i nomi già annunciati di Franco Battiato con Luca Madonia, Davide Van de Sfroos (con una canzone che dicono sorprendente), Roberto Vecchioni e, forse (e sembra difficile), quello del trio formato da Niccolò Fabi, Enrico Ruggeri ed Elio delle Storie Tese.
E il «glamour», poi, è spalmato su alti livelli, più che in altre edizioni, se non altro perché sarà il Festival che celebrerà i 150 anni dell’Unità d’Italia. Per fare un esempio, sempre stando a ciò che si sente dire, in gara dal 15 al 19 febbraio tra i quattordici Artisti dovrebbe esserci Luca Barbarossa in coppia con Raquel del Rosario, 28 anni per metà trascorsi a scriver canzoni, una cantante che in Spagna gode di un bel po’ di considerazione di pubblico e critica con il suo gruppo El Sueño de Morfeo (hanno interpretato anche il singolo Chocar con Nek), ed è la moglie di Fernando Alonso, fuoriclasse della Ferrari (che, tra l’altro, è uno dei simboli di quell’Italia unita che si celebrerà anche all’Ariston). Ci fosse davvero, sarebbe un colpo a sensazione, ammettiamolo. Con il risorto Luca Barbarossa si giocherebbe, questa ragazza nata nella Gran Canaria, la vittoria del sessantunesimo Festival, quello tra l’altro presentato dal cantante italiano più coccolato in assoluto, Gianni Morandi, e dalle due donne del momento, Elisabetta Canalis e Belèn Rodriguez. E farebbe i conti con artisti che, a quanto sembra, «pagherebbero pegno» ai talent show solo grazie a Emma (data in gara con gli strepitosi Modà). I nomi sono quelli qualche volta già circolati come quelli di Al Bano (che vorrebbe duettare con Michele Placido), Max Pezzali, Anna Oxa, Nina Zilli e quelle Paola e Chiara sempre più vicine a ottimi standard qualitativi. Ma potrebbero ritornare sul palco, e sarebbe la dodicesima volta, i Matia Bazar che pubblicano tra l’altro un disco di nuovo con Silvia Mezzanotte alla voce.
E sembra molto probabile che anche Anna Tatangelo possa giocarsi ancora la vittoria, con un brano al quale lavora da mesi con altri autori. Pure Paola Turci ha presentato una canzone che potrebbe entrare nei quattordici finalisti (sempre che siano davvero quattordici e non più o meno, li annunciano oggi). Alla fine, se fosse confermato, è un cast equilibrato che, sulla strada tra qualità e appeal, non si perderebbe proprio nulla.