A Sant’Anna di Stazzema un festival della memoria

Si ricorda a Sant’Anna di Stazzema il tragico anniversario della rappresaglia nazista avvenuta nel villaggio delle Alpi Apuane dove il 12 agosto 1944 vennero massacrati oltre quattrocento civili, in gran parte donne e bambini. L’associazione Martiri di Sant’Anna, in collaborazione con il Comune di Stazzema, la provincia di Lucca, il Comitato per le onoranze ai Martiri di Sant’Anna e il Museo storico della Resistenza hanno dato vita a una due giorni di letteratura, musica e teatro, nata da un’idea dello scrittore Marco Vichi. La manifestazione, il cui tema è «R(e)sistere», si svolge domani e dopodomani con diversi incontri. Il festival si apre domani alle 17 con «Un lungo silenzio. Percorso di memoria», incontro con Loriano Machiavelli, decano del giallo italiano, e Divier Nelli.
Conclude la serata il concerto di Riccardo Tesi. Il giorno successivo, 30 luglio, alle 17, la conferenza-spettacolo di Luca Scarlini, drammaturgo, scrittore e storico dello spettacolo. Alle 20,30 Giovanni Fochi legge Reparto Macelleria di Marco Vichi. Conclude la manifestazione alle 22 un concerto di Piero Pelù. Il concerto di Pelù è a pagamento mentre tutte le altre manifestazioni sono ad ingresso gratuito. L’incasso del concerto verrà interamente devoluto al Parco Nazionale della pace.