A Sant’Eustorgio nuova edizione della Mirabile Historia dei Magi

Dopo il successo di pubblico fatta segnare dalla passata edizione, sarà nuovamente la storica basilica di Sant’Eustorgio, da sempre dedicata al culto dei Re Magi, a ospitare martedì 5 gennaio alle ore 20.00 e in replica alle ore 22.00 «La Mirabile Historia». Lo spettacolo - coniugando il potere evocativo della parola sacra con i ritmi della musica corale a cui si aggiungono sorprendenti giochi di luci - condurrà i milanesi nella scoperta della magica storia dei Magi. Realizzata dall’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune, la manifestazione nasce da un progetto di Stefano Masi e Luca Catanzaro.
«Una commistione, questa, tra musica, luce e parola che rappresenta il giusto prologo a uno degli appuntamenti da sempre più sentiti dai milanesi: lo storico corteo dei Re Magi che sin dal 1300 conclude i festeggiamenti natalizi in città» ha commentato l’Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti.
«Quest’anno – continua Orsatti - abbiamo voluto rendere ancor più ampio e ricco il programma degli eventi per l’Epifania ricreando, oltre al colore dello storico corteo dei Magi, anche le suggestioni e le atmosfere di quella magica notte grazie a questo suggestivo spettacolo». La Mirabile Historia, è però un poema: un breve componimento in endecasillabi sciolti che narra la seconda parte della vita dei Magi, la loro morte e le complesse vicende legate alle loro reliquie, a partire dal loro rinvenimento da parte di sant’Elena, per proseguire con la loro traslazione a Costantinopoli nella chiesa di Aghia Sophia e quindi con loro successivo viaggio, ad opera di sant’Eustorgio, sino a Milano.
Uno spettacolo che nella versione redatta dagli autori si traduce in una rappresentazione vicina a un oratorio in chiave moderna.