SANTA CECILIA Ecco la festa per i suoi primi cento anni

1908. Roma aveva una delle più grandi sale da concerto del mondo, l’Augusteo, con 3500 posti. Svettava sul cocuzzolo del Mausoleo di Augusto, (Piazza Augusto Imperatore) ed altro non era che l’anfiteatro Corea (dal nome della famiglia proprietaria), ricoperto e ristrutturato. Anfiteatro Corea e Augusteo che oggi non ci sono più, mentre il Mausoleo di Augusto attende da oltre settant’anni di essere ristrutturato e aperto al pubblico. Il 16 febbraio del 1908, alle 4 del pomeriggio, l’Orchestra sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia, appena costituita in formazione stabile, vi teneva il concerto inaugurale, sotto la direzione di Giuseppe Martucci.
A cento anni di distanza da quello storico debutto, il 16 febbraio 2008, l’Orchestra dell’Accademia che, dopo aver peregrinato per varie sedi a causa della distruzione dell’Augusteo nel 1936, ha finalmente riavuto una sede degnissima all’Auditorium, diretta da Antonio Pappano ripete esattamente il programma di quel concerto inaugurale. Un programma fuori moda, che però attesta il gusto di un tempo: Rossini (Sinfonia dall’Assedio di Corinto), Beethoven (Sinfonia n.3, Eroica), Mozart (Andante e Minuetto dalla Serenata K 525), Wagner («Mormorio della foresta» da Siegfried) e ancora Wagner, a chiusura di programma: Ouverture dal Tannhauser.
Questo stesso programma Pappano dirigerà sabato, lunedì, martedì; nell’appendice del Family Concert, domenica mattina, dirigerà l’Eroica di Beethoven; e poi, lo stesso programma, per intero, porterà in tournée, dal 21 al 25 febbraio, a Perugia, Parma, Ferrara e Torino. Il 16 ancora, nel pomeriggio, alle 16,30, verrà inaugurata la Mostra permanente degli strumenti musicali dell’Accademia, sempre all’Auditorium.
Ma la festa grande per i cento anni dell’Orchestra di Santa Cecilia si svolgerà domenica 17 e durerà per l’intera giornata, occupando non solo le tre sale dell’Auditorium, ma tutti gli spazi disponibili, a cominciare dalla cavea dove, alle 10, aprirà la festa la Banda della Polizia. Poi per l’intera giornata musica per tutti e per tutti i gusti, fino alle 21.30 quando ci sarà uno spettacolo di fuochi d’artificio. Ma prima una riffa cui potranno partecipare tutti i possessori di biglietti che, domenica 17, saranno gratuiti e si ritireranno direttamente agli ingressi dei singoli spazi. La coincidenza della festa di Santa Cecilia con una delle domeniche «a piedi»', di cui l’Accademia ha avuto notizia solo dopo aver stilato il programma celebrativo, stava per mandare tutto all’aria, ma il Comune s’è accordato con l’Accademia e ha garantito che saranno potenziate le linee di trasporto pubblico, la metropolitana resterà aperta fino a mezzanotte, e per gli amanti della bicicletta, all’Auditorium in festa, sarà allestito anche un parcheggio per le due ruote.
Auditorium. Festa per i cento anni dell’Orchestra di Santa Cecilia. Info: 06.80820580.