Santa Corona, applausi bipartisan

Il giorno dopo la grande sconfitta dell’assessore Claudio Montaldo sul Santa Corona di Pietra Ligure, il sindaco di Loano, Angelo Vaccarezza, lancia un messaggio distensivo alle forze politiche, perché si superino le divisioni con l’unico scopo di difendere uno dei migliori ospedali d’Italia e d’Europa. Vaccarezza, esponente di Forza Italia, vuole dire «ancor più grazie a Roberta Gasco». Più a lei, consigliere dell’Udeur e quindi di maggioranza, che ai suoi stessi colleghi di partito e di coalizione Matteo Marcenaro (Udc) e Franco Orsi (Forza Italia). Il merito della Gasco, sottolinea il sindaco che era presente al consiglio regionale con altri 16 primi cittadini in fascia tricolore, è quello «di aver ascoltato la gente, di aver anteposto il cuore alla tessera di partito». Frasi e riconoscimenti rivolti a quella che è, in Comune, una sua avversaria politica.
Vaccarezza va oltre. Si augura che già dalla prossima settimana, quando il consiglio regionale tornerà a occuparsi del caso del Santa Corona dopo che martedì era mancato il numero legale, «altri seguano l’esempio della Gasco». Cita gli ulivisti Miceli e Boffa, il Verde Vasconi, perché «questa è la battaglia di tutti, non c’è destra, non c’è sinistra, solo diritti da tutelare».