A Santa i consulenti sono gratis

A.A.A. Comune del Tigullio cerca laureati per consulenze presso l'ufficio del Sindaco. Retribuzione: zero. Si, non c'è che dire: a Santa Margherita accadono davvero cose straordinarie. Non ci credete? Leggete qui: nelle settimane scorse il consigliere di minoranza Marco Marchi aveva attaccato a mezzo stampa lo staff di tre persone al servizio del primo cittadino chiedendo ragguagli sul conto economico.
Mossa falsa la sua, perché Claudio Marsano non aspettava altro per convocare una conferenza stampa e sventolare felice i costi sostenuti nel 2007: 500 euro. Pochi, maledetti e perfino finiti in avanzo residuo. Ergo, tre consulenti a gratis: un ingegnere, un medico e un biologo. Assolutamente devoti al loro Sindaco, tanto da dichiarare di lavorare a costo zero «per un impegno liberamente assunto al servizio della maggioranza».
Assolutamente eclettici, per di più, perché non c'è nulla che non sappiano fare: organizzano mostre, redigono bandi, bilanci sociali e piani di fattibilità economica, analizzano il mercato del lavoro e cooperano alla costituzione di Società e di Servizi a capitale pubblico. Come quella per la gestione di Villa Durazzo, la Progetto Santa Margherita, anch'essa finita nel mirino di Marchi: «Che dire? L'amministratore delegato pare percepisca circa 40.000 euro annui».
Sarà vero? «No, l'amministratore delegato guadagna 25.000 euro - gongola Marsano - 40.000 euro è la cifra complessivamente spesa per il C.d.a. di quattro membri. E vorrei far notare che, nel 2006, il primo anno del suo insediamento, i consiglieri hanno lavorato gratis». Pure loro. Si, non c'è che dire: Marsano è davvero un uomo fortunato.