Santa Margherita invita i bimbi a teatro sulla spiaggia

E gli allievi delle scuole elementari e medie recitano una fiaba

Franco Crosiglia

Teatro per bambini in spiaggia. È la novità proposta dal Comune di Santa Margherita a favore di un pubblico compreso tra i 4 e i 12 anni. Genitori compresi, naturalmente.
La rassegna si intitola «Storie in riva al mare» e prevede tre appuntamenti (a ingresso libero) in tre diversi stabilimenti balneari che hanno aderito all'iniziativa. «Sono racconti e spettacoli di atmosfera che ben si prestano a essere portati in scena in riva al mare, approfittando della bella stagione e offrendo alle famiglie una serata diversa dal solito», spiega Adriana Ferrari della società Totem Eventi che, insieme al Teatro del Piccione, ha curato l'iniziativa fortemente voluta dal sindaco Claudio Marsano
Si inaugura stasera con «L'albero del deserto» che andrà in scena alle 21,15 presso i Bagni Vicini di Via Andrea Doria. Si tratta di una storia in due tempi - portata in scena dagli attori Antonio Panella e Susanna Groppello - che narra di una bellissima fata di ghiaccio che vive triste nel suo mondo gelido; sino a quando non sogna un meraviglioso albero che vive in un deserto assolato e che le chiede di raggiungerlo. Da lì inizia un viaggio ricco di imprevisti e colpi di scena.
Il secondo appuntamento è per il 27 luglio (sempre alle 21.15) presso i Bagni Central con l'attrice Simona Gambaro e lo spettacolo «Storia di Ashka». Le musiche dal vivo sono di Cosimo Francavilla. La sera del 3 agosto si chiude con «Re Masso dal cuore di sasso» che, con gli attori Sara Gabellini e Tristan Martinello, verrà allestito presso i Bagni La Valletta.
Ma non si fermano qui le novità teatrali estive di Santa Margherita dedicate ai più giovani. Domani si svolgerà infatti - presso l'Auditorium del Comune di Via della Vittoria - il saggio finale della scuola di teatro «Il Baule della Fantasia» che si esibirà nello spettacolo «L'usignolo dell'imperatore». Si tratta della rielaborazione teatrale di una fiaba di Hans Cristian Andersen curata e messa in scena da 25 bambini delle scuole elementare e media di Santa Margherita. Una compagnia in erba che ha frequentato il corso di teatro organizzato dallo stesso Comune. Due volte alla settimana i bambini si sono cimentati in esercizi di mimica ed espressione corporea dimostrando, assicura chi ha assistito al loro primo spettacolo durante il periodo di carnevale, doti sorprendenti.