Santa Margherita sfida la crisi

Tagli in Finanziaria? La ricetta del sindaco Marsano: «Migliorare la qualità della vita con il project financing»

Franco Crosiglia

Crisi delle finanze pubbliche e critica alla legge Finanziaria per i tagli alle amministrazioni locali? Il Comune di Santa Margherita va controcorrente e lancia un grandioso piano di investimenti.
Un impianto di depurazione sotto il Covo di Nordest con annessi posti auto, un nuovo piano di edilizia pubblica e popolare, pannelli per l’energia solare sulle scuole e sugli edifici comunali, una nuova struttura sportiva con piscina: sono solo alcuni degli interventi contenuti nel piano per le opere pubbliche del 2006 predisposte, per un costo complessivo di 30 milioni e 545 mila euro. L’elenco dei singoli progetti, che saranno finanziati in parte mediante contributi pubblici e in parte mediante Project Financing («Un milione di euro deriva dall’avanzo di bilancio dell’amministrazione comunale» fa sapere il vicesindaco e assessore al Bilancio Giovanni Costa), è stato presentato ieri mattina nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Claudio Marsano. Un progetto ambizioso, ha spiegato, ma che «fa capo alla necessità di porre l’ambiente e la qualità della vita al primo posto della nostra programmazione».
È il nuovo depuratore l’opera più costosa presentata ieri con 4 milioni e 600 mila euro stanziati. Al posto dell’attuale impianto, «Che non è un vero depuratore» spiega Costa, Amga e Idrotigullio ne realizzeranno uno nuovo, totalmente interrato, al di sotto del quale verranno realizzati posti auto. Per le auto il piano prevede anche l’ampliamento degli attuali parcheggi presso le strutture sportive e il potenziamento del servizio navetta per i turisti che usufruiranno del park. Interventi sono previsti anche per l’ammodernamento dell’illuminazione pubblica nelle zone periferiche, mentre per ridurre i costi elettrici il Comune installerà impianti a energia solare nelle scuole e negli edifici pubblici. «L’energia prodotta verrà ceduta direttamente a Enel che ci sconterà dalle fatture i relativi importi» spiega Costa. Sono stati stanziati fondi per la ristrutturazione di Villa Durazzo e Villa San Giacomo, nonché per il riordino dei cimiteri del centro e di quello di San Lorenzo della Costa. Il piano degli investimenti prevede anche lo studio di un progetto di trasferimento degli attuali magazzini comunali: nel corso del 2006 verrà elaborato il progetto e, se la Provincia darà il benestare, negli anni successivi saranno realizzati alloggi di edilizia popolare. Novità anche per gli agricoltori, con la decisione di creare un frantoio sul territorio comunale.
Infine c’è l’annosa questione dell’area del Cantiere Spertini: situato in zona demaniale, è entrato al centro di un contenzioso davanti al Tar quando il Comune ne ha cambiato la destinazione d’uso. La vicenda si è risolta proprio ieri, quando si è saputo che il Tribunale amministrativo ha respinto l’istanza della proprietà di mantenere il cantiere. «Questa amministrazione non rinnoverà il contratto al cantiere e porterà avanti il progetto pubblico per la realizzazione di un impianto ludico sportivo comprensivo di piscina» ha potuto così dichiarare il sindaco di Santa Margherita.