Santa Maria Capua a Vetere, il pg lascia tra 11 giorni

Tra pochissimo tempo il procuratore Mariano Maffei, che conduce l'inchiesta sulla sanità campana in cui sono coinvolti Mastella e la moglie, sarà costretto a lasciare per anzianità. Un centinaio in corsa per la successione

Napoli - Lascerà il suo incarico tra 11 giorni il procuratore di Santa Maria Capua Vetere, Mariano Maffei che con i due sostituti Alessandro Cimmino e Maurizio Giordano conduce l’inchiesta che ha coinvolto il ministro della Giustizia e la moglie Sandra. E lo farà per effetto della riforma Mastella dell’ordinamento giudiziario che ha stabilito un tetto massimo di otto anni negli incarichi di vertice della magistratura. Lui è alla guida della procura da più di una decina di anni: la nomina è arrivata alla fine del 1995, ma è alle redini dell’ufficio dal marzo del 1996. E senza una nuova collocazione (ha concorso per la nomina a procuratore generale di Salerno, ma il Csm gli ha preferito Lucio Di Pietro) la legge prevede che rimanga alla procura senza però i gradi di capo.

La carriera In magistratura dal 1969, originario di Napoli, Maffei è stato procuratore circondariale, dopo un passato da giudicante, prima di diventare procuratore presso il tribunale di Santa Maria. E da quando è alla guida della procura - che conta oltre a lui due aggiunti e 25 sostituti- ha condotto poche inchieste direttamente: oltre a quella che ha portato oggi ai numerosi provvedimenti cautelari, la più recente di un certo rilievo risalirebbe a un anno fa e portò a misure cautelari nei confronti del segretario generale e di un assessore della provincia di Caserta.

I sostituti Al concorso per la nomina del nuovo procuratore di Santa Maria Capua sono arrivate al Csm tantissime domande, "almeno un centinaio" dicono a Palazzo dei Marescialli, come del resto sta accadendo per tutti i posti direttivi. Tra i candidati c’è l’attuale capo dell’ispettorato del ministero della Giustizia Arcibaldo Miller e tutti i procuratori campani, a eccezione di quello di Napoli. Per quanto riguarda i tempi della nomina è impossibile fare previsioni. Quello che è certo che quella di Santa Maria sarà una delle prime procure di cui si occuperà la Commissione per gli incarichi direttivi del Csm, visto che Maffei - che ha 70 anni- è uno dei capi con la maggiore permanenza ai vertici di un ufficio giudiziario.