In Santa Maria delle Grazie, un film per ricordare Papa Giovanni Paolo II

Oggi alle 18.30 la proiezione di "Credo: Giovanni Paolo II". Il video ripercorre il Pontificato di Karol Wojtyla, gli incontri e le opere che hanno segnato la storia. Le immagini sono accompagnate dalla voce di Andrea Bocelli

Un film per ricordare Papa Giovanni Paolo II. Verrà proiettato questa sera alle 18.30 nella sacrestia bramantesca di Santa Maria delle Grazie a Milano. Il video, realizzato dal giornalista Alberto Michelini, è dedicato alla figura di Karol Wojtyla in occasione del trentennale dell'elezione al soglio pontificio. La proiezione del film «Credo: Giovanni Paolo II» sarà anticipata dagli interventi degli ospiti, monsignor Gianni Zappa, Moderator Curiae della Diocesi di Milano, l'assessore ai Grandi eventi del Comune Giovanni Terzi e il giornalista Michelini. L'iniziativa è promossa dall'Assessorato allo Sport e Tempo libero, in collaborazione con Elsinor Teatro Stabile d'Innovazione. Molti i filmati relativi ai viaggi di Giovanni Paolo II e alle sue visite pastorali in tutto il mondo: Polonia, Nicaragua, Cuba e Lourdes. Ricordi dei suoi storici incontri per promuovere il dialogo tra le religioni, come quello con il rabbino capo Elio Toaff nell'aprile del 1986 alla sinagoga di Roma. Le arie sacre che accompagnano le immagini sono interpretate da Andrea Bocelli ed eseguite dall'Orchestra e dal Coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretta dal maestro Myung-Whun Chung. «Con questo video – commenta l'assessore Terzi – l'amministrazione comunale vuole rendere omaggio a un'importante figura della storia. Un uomo che con la sua vita e le sue opere ha profondamente segnato gli animi di tutti noi. Un uomo che durante il suo Pontificato è stato vicino ai giovani. A loro, soprattutto, si rivolgono le nostre speranze per il futuro». Il film, è prodotto da Caterina Caselli Sugar e realizzato da Michelini in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano. Il video passa attraverso eventi come il Giubileo dei giovani nell'agostoo 2000, fino al 4 aprile 2005, quando la sua salma fu trasportata nella Basilica di San Pietro per l'ultima commossa testimonianza d'affetto dei fedeli.