Santa «riabilita» Morgan

Giovani e meno giovani sono stati accontentati. Al Teatro Centrale di Santa Margherita Ligure ritorna, visto il successo dello scorso anno, la stagione teatrale invernale 2010/2011. Un programma che lo stesso sindaco Roberto De Marchi definisce «sufficientemente trasgressivo come piace all'amministrazione comunale». Ad aprire le danze, il 16 dicembre, sarà il Russian National Ballet con la rappresentazione di un grande classico: «Il Lago dei Cigni». Il 13 gennaio altro appuntamento da non perdere con «La Vedova Allegra», operetta in tre atti di Victro Léon e Léon Stein, messa in scena dalla compagnia emiliana Teatro Musica Novecento. Si proseguirà il 28 gennaio con il concerto dal vivo del gruppo «The Beatbox» la cui performance cercherà di far rivivere l'energia e il fascino del mitico quartetto dei Beatles. Per ottenere tutto ciò, nulla viene lasciato al caso: la strumentazione è infatti identica a quella usata dalla band di Liverpool nei loro storici concerti e gli abiti sono confezionati dalla stessa sartoria che li creò per la tournée americana. L'appuntamento più atteso è però quello del 24 febbraio: sul palco del Teatro Centrale salirà il discusso Marco Castoldi, in arte Morgan. Il concerto, dai toni minimali e intimisti, richiamerà un grande pubblico e ha già «diviso» la famiglia Passalacqua: Lorenzo «re» dei cinema e proprietario del Centrale non lo avrebbe voluto, mentre il figlio Alberto, direttore artistico della manifestazione ha spinto affinchè l'artista milanese ed ex giudice di «X Factor» sbarcasse a Santa Margherita. Alla fine l'ha spuntata il più piccolo e l'attesa in città è già tanta.
Il 10 marzo altra data da segnare in rosso sul calendario con l'attrice teatrale Lella Costa e il suo spettacolo «Arie», per la regia di Giorgio Gallione; De Marchi, scherzando, invita tutte le signore della buona società sammargheritese ad una serata «con un'ospite in grado di fare raddrizzare anche l'utero». A chiudere la stagione teatrale, il 6 aprile, ci penserà la sferzante ironia di Angela Finocchiaro in «Mai più soli», con testo dello scrittore Stefano Benni. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21. I prezzi dei biglietti variano da 14 a 29 euro e c'è anche la possibilità di abbonarsi. «Il costo sostenuto dall'amministrazione è di 32mila Euro - afferma l'assessore alla cultura Alberto Fustinoni -. Siamo comunque orgogliosi che anche quest'anno, nonostante i tempi di crisi, venga offerto un programma di altissima qualità».