Sant'Ambrogio sarà celebrato anche dagli ortodossi

Il 20 dicembre la basilica sarà "prestata" ai fedeli di origine russa, tradizionalmente molto devoti al santo milanese

La basilica di Sant'Ambrogio sarà ceduta agli ortodossi per celebrarvi, domenica 20 dicembre, la festività di Sant'Ambrogio, che nel loro calendario cade in quella data. È la prima volta che accade. Come racconta il quotidiano dei vescovi, Avvenire, Sant'Ambrogio è sempre più meta degli ortodossi in città. Il culto di sant'Ambrogio, molto forte nella Chiesa ortodossa russa - spiega ancora il quoridiano cattolico - porta un numero crescente di fedeli in preghiera e in pellegrinaggio nella basilica più cara ai milanesi, in cui stasera l'arcivescovo Tettamanzi pronuncerà il tradizionale Discorso alla città. Succede da anni, ad esempio, che la comunità della vicina parrocchia ortodossa russa di largo Corsia dei Servi si rechi settimanalmente in preghiera nella cripta dietro l'altare della basilica, dove sono custodite le spoglie del vescovo milanese e padre della Chiesa: sono in gran parte ucraini, spesso donne che lavorano a Milano come badanti.
«Quel giorno non celebreremo i Salmi, per permettere alla comunità ortodossa di riunirsi in basilica» spiega monsignor Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano. «Sono felice felice di cedere la basilica per un giorno, per un'iniziativa che non può che avvicinare le due confessioni».