Santana, è la sua chitarra a recitare il copione del video

Il tocco, basta quello, a far diventare la trama un sovrappiù. Ci sono pochi artisti che sono il copione di loro stessi e Santana è tra questi: suona con grazia innata e basta, beato lui. Prendete questo video girato dai The Malloys per I’m feeling you, un brano che ha la data di scadenza degli yogurt: tra poco sparirà e non sarà mai un classico. Il soggetto, quello facile degli amorazzi metropolitani usa e getta, si gioca solo sui piccoli particolari. Esempio: il berretto di Santana è dello stesso verde del giovane attore protagonista; la sala da biliardo e il piccolo club in cui suona con Michelle Branch hanno atmosfere viziose, più mediorientali che americane; il momento choc è un bacio sorpreso in una toilette. Però robetta. La calamita di questo video (l’unico tratto dal nuovo cd All that I am, ma che non è ancora stato distribuito in Europa) è lui, il suo tocco inimitabile col quale ricama, svisa, fraseggia, chiosa ogni espressione, diventandone il filo conduttore. La chitarra di Santana sa farsi vedere e piegarsi alle parole. Poi racconta, guida gli occhi. Ecco, è Santana, c’è il tocco mica il copione. Ecco è l’artista e, quando c’è, in fondo chissenefrega di tutto il resto.

SANTANA – I’m feeling you (Sony Bmg)