La Santanchè sotto scorta

Una tutela speciale per la deputata di An Daniela Santanchè, vittima di minacce dopo la pubblicazione del suo libro «La donna negata». Lo ha deciso il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Milano. Il volume della Santanchè, che ha per argomento le donne musulmane immigrate e le loro condizioni di vita in Italia e nei rispettivi Paesi, non è piaciuto affatto al mondo islamico. Nei giorni scorsi la televisione di Stato di Teheran ha più volte fatto vedere la copertina del libro, ripresa poi, con commenti negativi, da siti Internet islamici. Il sito ufficiale della televisione iraniana, inoltre, ha dedicato, nella parte italiana, uno speciale al libro, considerato una provocazione non casuale e uscito, peraltro, «in concomitanza con l’attacco dell’occidente all’Islam». I siti più fanatici hanno attaccato particolarmente il capitolo dedicato al velo, il quale - secondo la Santanchè - è il segno più evidente della sottomissione a cui sono sottoposte le donne musulmane.