Santander pensa al dopo Antonveneta

Monte dei Paschi

Ieri Giuseppe Mussari e Antonio Vigni, presidente e dg del Monte dei Paschi, hanno consegnato 9 miliardi di euro al presidente del Banco Santander, Emilio Botin per l’acquisizione di Antonveneta. Un’operazione che consente al Monte di consolidarsi come terzo gruppo bancario in Italia, chiudendo l’integrazione di Antonveneta, ma soprattutto apre prospettive di crescita comune con il socio spagnolo entrato nel capitale di Siena con l’1%, cifra che potrebbe ancora crescere. Ieri si è conclusa con successo anche l’operazione di aumento di capitale a pagamento deliberato dal cda del Monte dei Paschi, pari a 5 miliardi di euro anch’esso legato all’ acquisizione di Antonveneta. E da martedì 3 giugno parte il restiling degli sportelli Antonveneta.