Santo Domingo: la bimba migliora, grave la mamma

Francesca, 4 anni, è stata operata al cranio e alla milza. I medici: «È fuori pericolo». Polemiche sulle informazioni

da Santo Domingo

Le autorità diplomatiche italiane nella Repubblica Dominicana hanno avviato le procedure per il rimpatrio delle salme delle quattro italiane morte nel tragico incidente stradale avvenuto fra Higuey e La Romana. Per il rientro dei corpi in Italia occorrerà attendere il via libera delle autorità locali. Le vittime sono le vercellesi Nadia Cosco (21 anni) e Lietta Marucco (31), la valtellinese Rossella Galbusera (50) e la fiorentina Cinzia Zaottini (45).
Sono intanto ancora critiche le condizioni di Marisa Liloni, la donna 40enne del Bresciano coinvolta nel grave incidente di S.Domingo. Il marito Giampaolo Melzani, 40 anni, ferito a una spalla sta bene e anche la figlia Francesca di 4 anni e mezzo ha reagito bene all'operazione alla milza e ora è fuori pericolo. Sabato pomeriggio Giampaolo e la piccola Francesca sono riusciti a visitare per pochi minuti Marisa, ancora ricoverata in sala di rianimazione.
La famiglia della donna continua a lamentare la mancanza di informazioni ufficiali sulla sorte dei propri congiunti. «Sono molto delusa dalle autorità italiane - ha affermato Graziella Mombelli -. Dalla Farnesina nemmeno una telefonata con informazioni precise». Per questo motivo le due sorelle di Marisa, Silvia e Giuliana, sono partite per Santo Domingo per accertarsi di persona delle condizioni di salute dei propri familiari.