Santo Domingo, scontro fra bus: 29 morti, 6 sono italiani

Tragedia nell'isola caraibica delle vacanze sulla strada che collega La Romana a Higuey. Prima l'impatto tra un furgone e un bus, poi lo schianto di un autobus della Fl Tours su viaggiavano 25 turisti, quasi tutti italiani. Tre i feriti gravi. Coinvolta anche un'automobile.<a href="/a.pic1?ID=283631" target="_blank"><strong> La Romana, paradiso delle vacanze esotiche </strong></a>

Santo Domingo - Ventinove morti, tra i quali almeno sei italiani, e trenta feriti. E' il bilancio del grave incidente che ha coinvolto oggi nella Repubblica Dominicana (sull'autostrada Higuey-La Romanadue) due autobus, di cui uno con un gran numero di turisti italiani a bordo, ed un furgoncino. Secondo quanto si apprende alla Farnesina, gli italiani morti sono almeno sei, mentre ci sono anche diversi feriti, tre dei quali gravi, che sono già stati trasportati in elicottero nella capitale, Santo Domingo.

Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia dominicana, l'incidente ha avuto due momenti: il furgoncino ha tentato un sorpasso impossibile all'altezza del Cruce de Benedicto (200 chilometri dalla capitale) e si è scontrato frontalmente con un autobus del Sindacato degli autisti professionisti di La Romana (Sichoprola) con a bordo una cinquantina di passeggeri dominicani. Dopo l'impatto, e mentre già si stavano recuperando i cadaveri di morti e feriti, l'autobus della compagnia FL Tours che aveva a bordo una comitiva di turisti stranieri, quasi tutti italiani, e che era diretto a Bavaro, si è schiantato ad alta velocità contro il primo automezzo che era rimasto di traverso sull'autostrada, ribaltandosi.

Gran parte dei morti e feriti, riferiscono i media dominicani, sono stati trasferiti nell'ospedale Nuestra Senora de La Altagracia di Higuey, mentre altri sono stati condotti in centri sanitari di La Romana. L'ambasciatore italiano nella Repubblica Dominicana, Enrico Guicciardi, ha detto all'ANSA che le autorità diplomatiche italiane stanno lavorando d'intesa con i responsabili dominicani per poter giungere all'identificazione delle vittime italiane.