A Santoni non riesce il miracolo, Spezia nei guai

da La Spezia

Tutto rimandato. Tra aquilotti e irpini finisce in parità, 2 a 2 con lo Spezia che recrimina e parecchio per una serie di occasioni sfumate malamente. Alla fine sono infatti i liguri quelli che hanno speso di più ma l'Avellino è stato bravo a sfruttare ogni occasione, fino alla fine. A sbloccare subito è Eliakwu in rete su rigore all'11. Penalty che il nigeriano si è guadagnato da solo. Pareggia sempre dal dischetto Pellicori al 33' per un fallo di Tedeschi. Nella ripresa Spezia ancora in vantaggio con Zizzari al 5', tiro sotto misura e pareggio finale di Pellicori, doppietta al 31'.
SANTONI voto 5.5. Insicuro sul secondo gol. Prova a parare il rigore senza fortuna.
TEDESCHI: 7. Si muove bene e si spinge anche in avanti per lui gli applausi del Picco.
CECCARELLI: 6. Il secondo gol gli toglie un punto. La disattenzione la condivide con tutta la difesa che doveva stare più attenta.
BIANCHI: 6. Vale il discorso del compagno. Bene ma il gol pareggio finale è un macigno su tutto il pacchetto arretrato.
GORZEGNO: 6.5. Gioca anche se non sta bene. Ancora tanta grinta e tiri dalla distanza
CAMORANI: 6.5. È nel suo momento migliore, un punto di riferimento per tutta la squadra, combatte come un leone giungendo anche al tiro quando serve.
ROMONDINI: 6.5. Sta progredendo molto anche se appare ancora un po' lento sui lanci di prima (dal 40' s.t. KONTÈ: S.V. Pochi istanti).
HERZAN: 6.5. È il solito motorino anche se si appanna un pochino nella ripresa.
DI VICINO: 7. Non ha i 90 minuti nelle gambe ma ci mette tanta voglia da colmare il gap fisico. Da tenere per il finale (dal 30' s.t. MILLESI: S.V. non sta bene e gioca i minuti finali).
ELIAKWU: 7.5. La solita furia scatenata mette lo zampino su tutte le azioni, è il vero asso nella manica di Soda.
ZIZZARI: 6.5. Sostituisce Guidetti e segna. Bene soprattutto nella ripresa ma non è fortunato.
SODA: 6. È in vantaggio e subisce un gol in contropiede. È da rivedere, non può accadere ogni volta. Lo Spezia deve riuscire a tenere il risultato soprattutto in partite così decisive.