Santoni tiene lo Spezia in B Lo sport veronese a picco

da Verona

Lo Spezia resta in serie B, condannando il Verona ad un’amara retrocessione, e ringrazia il 28enne Nicola Santoni, il portiere dei miracoli che ieri al Bentegodi ha alzato un autentico muro di fronte alle asfissianti offensive dei veronesi. Nell’annus horribilis dello sport veronese (Chievo in B, Verona in C1, retrocessione anche per basket e pallavolo) i gialloblù di Ventura non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0 casalingo, dopo aver perso l’andata per 2-1. Sarebbe bastato un solo gol al Verona per restare tra i cadetti e le hanno provate tutte, creando una valanga industriale di occasioni da rete, subito, fin dal primo minuto e via via nel corso della gara hanno messo in crisi in più di un’occasione la difesa dei liguri, ma a salvare lo Spezia ci ha pensato un monumentale Santoni che ha parato anche l’imparabile. All’andata erano state le prodezze di Do Prado a risolvere la partita, ieri Santoni, man of the match, è ritornato ad essere il numero uno di spicco dei tempi del Palermo.
Questa la nuova serie B (in maiuscolo le promosse dalla C1): Albinoleffe, Ascoli, AVELLINO, Bari, Bologna, Brescia, Cesena, Chievo, Frosinone, GROSSETO, Lecce, Messina, Mantova, Modena, Piacenza, RAVENNA, Rimini, PISA, Spezia, Treviso, Triestina e Vicenza.