Santorini, affondata la nave da crociera: due turisti dispersi

Si è inabissata all'alba la nave da crociera &quot;Sea diamond&quot; che si era incagliata nella rada vulcanica dell'isola di Santorini, nell'Egeo. A bordo, fra i 1200 passeggeri, anche nove italiani rimasti illesi. Si cercano i due francesi, padre e figlia, dispersi. <strong><a href="/media.pic1?ID=114">Guarda le immagini del naufragio</a></strong>

Atene - Due turisti francesi, padre e figlia rispettivamente di 45 e 16 anni d'età, risultano dispersi in seguito al naufragio della nave da crociera "Sea Diamond", avvenuto ieri pomeriggio al largo dell'isola greca di Santorini. Lo ha riferito da Atene il ministero della marina mercantile greca. I circa 1.200 passeggeri, in maggioranza americani e tedeschi, sono stati portati in salvo dai soccorsi, dopo che la nave si era incagliata in acque basse davanti al porto di Santorini. I due dispersi sono stati identificati con i nomi di Jean-Christophe Allain, 45 anni, e sua figlia Maud di 16 anni. L'allarme era stato lanciato diverse ore dopo il naufragio dai loro familiari. Le autorità greche non escludono la possibilità che altri passeggeri siano, a loro volta, dispersi.

C'erano anche nove cittadini italiani (cinque donne e quattro uomini, illesi) a bordo della nave da crociera, colata a picco. Le nove persone, scese a terra insieme agli altri passeggeri, sono state subito soccorse dalla gente consolare onorario italiano, Franco Colombo, il quale, coordinatosi con il console italiano ad Atene, Fabrizio Lobasso, ha provveduto a far ospitare i nove passeggeri in un albergo locale. Stamani le nove persone sono state quindi imbarcate su una nave che ha fatto rotta verso il Pireo.