Santoro torna ma non sfonda: 16% di share

da Milano

Quasi quattro milioni di spettatori hanno seguito giovedì sera il ritorno di Michele Santoro in tv su Raidue con Annozero: l'ascolto è stato di 3.794.000 spettatori con uno share del 15,97%. Vista la forte attesa per il ritorno del giornalista dopo quattro anni di assenza, non si tratta di un boom di ascolti. Anche se per la rete su cui va in onda, la cui media di rete si aggira tra l’11 e il 12 per cento in quella fascia oraria, è un discreto risultato. Il direttore di rete Antonio Marano ha commentato: «Mi aspettavo anche un punto e mezzo in più, ma è stato un buon risultato. Sul contenuto della trasmissione devo dire che riconosco l’onestà di Santoro, anche se non l’equidistanza che comunque non fa parte del personaggio. Santoro me lo sono ritrovato - ha ricordato -. Sono contento però che ci sia, mi spiace piuttosto che manchino altre voci nel campo dell'informazione».
La vittoria nella gara degli ascolti di giovedì comunque è andata a Canale 5 grazie all fiction I Cesaroni: 4.856.000, share 19,25 nel primo episodio e 4.173.000, share 20,94 il secondo. Per Canale 5 è stata una buona settimana: ha vinto le serata anche mercoledì con L’onore e il rispetto, martedì con Distretto e domenica con Fattore C. Ma la sorpresa continua ad essere il reality di Italia 1 La pupa e il secchione, condotto da Federica Panicucci e Enrico Papi: 3.174.000, share 17,01, superiore a quello di Annozero, anche se non sono confrontabili perché il reality è durato molto di più. Continua a zoppicare invece Raiuno che l’altro ieri proponeva un film debole: Pretty Princess è stato seguito solo da 3.246.000 spettatori e share del 14,19%.