Sap e Business Objects presto sposi

Si fonderanno due colossi mondiali del software aziendale. Il maggiore produttore di gestionali ha lanciato un’offerta amichevole verso il leader degli strumenti per la business intelligence. Una risposta a Oracle<br />

Il leader dei gestionali e quello della business intelligence si mettono insieme. Sap, le cui soluzioni Erp permettono di gestire in modo integrato tutti i processi aziendali, ha lanciato un’offerta amichevole di acquisto nei confronti di Business Objects, produttore di soluzioni per la ricerca dei dati business, la loro integrazione e gestione, nonché per realizzare e distribuire analisi agli utenti aziendali. La società tedesca ha offerto 42 euro per ciascuna azione ordinaria di Sap. Il valore complessivo dell'operazione sarà di poco superiore ai 4,8 miliardi di euro. Sap è quotata al Nyse (New York Stock Exchange), mentre Business Objects lo in parte al Nasdaq e in parte all’Euronext di Parigi, dove ha anche i propri quartieri generali.

L’operazione, sottoposta all’approvazione dell’autorità della borsa francese e del ministero delle finanze transalpino, si concluderà nel primo trimestre 2008. L’obiettivo minimo del colosso tedesco è di raccogliere il 50,01% delle azioni aventi diritto di voto di Business Objects. Da parte sua, il board del gigante della business intelligence ha approvato l’acquisizione e ha raccomandato agli azionisti di aderire all’offerta.

L’accordo prevede che Business Objects continui a operare come una controllata indipendente del Gruppo Sap. Del resto, i prodotti di Bo sono indipendenti dalle applicazioni e dai database. Gli uomini delle due società, comunque, affermano i portavoce, «collaboreranno per offrire agli utenti business soluzioni che rafforzeranno i processi decisionali, aumenteranno il valore dei clienti e creeranno vantaggi competitivi attraverso attività di business intelligence in tempo reale e multidimensionale».

Business Objects porta in dote a Sap soluzioni complementari a quelle incluse nelle piattaforme del Erp vendor tedesco, molti dei cui clienti sono utenti da anni di entrambe le società. L’acquisizione di Bo, in questo senso, corona una strategia di rafforzamento nell’ambito della gestione dei dati e del controllo delle prestazioni di business che ha già visto, recentemente, l’acquisizione di Outlooksoft e di Pilot Software. L'ultima mossa viene vista dagli analisti anche come una risposta all'acquisizione di Hyperion (concorrente di Business Objects) effettuata da Oracle (il maggiore rivale di Sap).

John Schwartz, attuale Ceo di Bo, manterrà il suo incarico anche nel nuovo corso, mentre Bernard Liautaud, fondatore di Business Objects, verrà proposto all’assemblea di Sap per un posto nel suo comitato di controllo. Nel frattempo, Liautaud assisterà il Ceo di Sap, Henning Kagermann, nell’opera di integrazione delle due realtà.

 

> Articoli collegati

Gestisci la tua azienda senza installare niente

Applicazioni Oracle con il turbo per le Pmi

E il leader degli Erp compra performance management

Hyperion finisce nella stiva di Oracle