Tra Sapienza e atenei argentini un accordo sulle borse di studio

Contributi di ricerca e borse di studio per rafforzare la cooperazione universitaria con l’Argentina. È questo l’oggetto della convenzione che il rettore della Sapienza Renato Guarini e il presidente della Regione Piero Marrazzo firmeranno oggi. Lo scopo della convenzione è l’approfondimento di tematiche di interesse comune, fra La Sapienza e le università partner argentine - gli atenei di Buenos Aires e La Plata - specificatamente nei settori scientifico-disciplinari oggetto di collaborazioni inter-universitarie. La Regione Lazio garantirà la copertura finanziaria per un importo complessivo di 155mila euro e affiderà a La Sapienza la gestione del programma e la selezione degli studenti e studiosi italiani e argentini. È prevista l’assegnazione di 5 contributi di ricerca post-lauream dell’importo di 17mila euro ciascuno, a favore di studenti e ricercatori italiani e argentini, e di 20 premi per tesi di duemila euro ciascuno destinati a studenti italiani e argentini iscritti a un corso di laurea, di master o di dottorato attivati in Argentina in collaborazione con il nostro Ateneo. Alla cerimonia della firma parteciperà anche l’ambasciatore dell’Argentina in Italia Victorio Maria Taccetti.