Alla Sapienza Ivan Cotroneo parla del suo romanzo «Cronache di un disamore»

Appuntamenti con giovani autori. A partire da domani presso il Centro Congressi La Sapienza prenderà il via la prima edizione dell’«Edufestival»: un progetto pilota che prevede quattro incontri a cadenza mensile con altrettanti giovani autori che, nello spirito di una comunicazione innovativa e creativa promosso da Bazar, hanno con coraggio affrontato temi del sesso, dello sport, della malattia e della droga visti nei loro momenti estremi. Protagonisti degli appuntamenti: Ivan Cotroneo, Antonio Franchini, Alessandra Amitrano, Ronnie Pizzo. Amore estremo, vite estreme, mali estremi, droghe: l’iniziativa è nata per parlare e far parlare di esperienze periferiche, marginali, trasgressive e, contaminandole con ambienti istituzionali in genere culturalmente più statici, per promuovere un ricambio autoriale che riossigeni e fertilizzi l’attuale spazio creativo italiano, rendendolo sperimentale. Il primo appuntamento, domani alle ore 20, sarà dedicato a Ivam Cotroneo e al suo Cronaca di un disamore (Bompiani, 2005), romanzo breve ma inteso sulla fine di un amore omosessuale: due uomini si incontrano, si amano e uno dei due abbandona l’altro lasciandolo nella disperazione. Un romanzo spietato e lucido sull’innamoramento e sul non essere corrisposti. Nato a Napoli nel 1968, Ivan Cotroneo scrive per il cinema, la televisione, il teatro e la radio. Nel 2003 ha pubblicato il suo primo romanzo, Il re del mondo (sempre per Bompiani).