La Sapienza vuol rimediare col Papa

L’Università la Sapienza ci riprova. E dopo la figuraccia del gennaio scorso, quando la rivolta preventiva fece saltare l’inaugurazione dell’anno accademico con la prolusione del Papa, torna alla carica, con un nuovo invito al Pontefice. A farsi portavoce dell’ateneo il rettore Luigi Frati (nella foto), che ha incontrato ieri Benedetto XVI in occasione del tradizionale incontro con gli universitari romani. «Spero di poterla accogliere ed ascoltare nelle nostre sedi universitarie – ha detto Frati al Papa –. Come rettore ho già detto che attendiamo una sua visita», come «studioso raffinato di filosofia ma anche vescovo di questa città».