Sapori e arte con «Vino in villa»

Valorizzare il vino laziale di qualità nella naturale ambientazione delle ville tuscolane. È questo l’obiettivo di «Vino in villa», il progetto presentato qualche giorno fa dalle Vigne del Lazio, l’associazione che raduna i produttori di vino di qualità nella nostra regione. L’evento, che è ancora in fase di perfezionamento, si dividerà in due tempi: uno a Londra, dove a maggio, all’Istituto italiano di cultura, una degustazione permanente dei migliori vini del Lazio sarà abbinata a una mostra di quadri dal Settecento al Novecento che ritraggono la campagna laziale e il territorio del Lazio; il secondo in un week-end di giugno ancora da stabilire nelle ville tuscolane: si tratterà di una degustazione-mercato aperta il sabato e la domenica al grande pubblico e il lunedì agli addetti ai lavori, sempre in abbinamento a una mostra di vedute, con laboratori gastronomici, un’asta benefica di vini e una serie di premi ai ristoranti con le migliori carte dei vini laziali. L’iniziativa beneficerà del sostegno della Provincia di Roma, e della collaborazione della Strada dei vini dei Castelli romani, dell’Azienda romana mercati e del principe Duccio Corsini, ispiratore del progetto. Verrà inoltre presentata una selezione dei migliori «olii extravergine del Lazio».