«Sarà crisi lunga meglio far cassa»

«Non ho mai visto una crisi così. Le altre erano tutte localizzate geograficamente, come la “tequila crisis”, o riguardavano singole entità, come nel caso di Ltcm. Questa è una crisi che riguarda tutto il sistema bancario e finanziario». Lo ha detto ieri Carlo De Benedetti, presente al Wef di Davos per partecipare a un tavolo di dialogo Ue-Israele. Secondo De Benedetti, la cosa migliore al momento per gli investitori è «fare cassa» o, al limite, «investire in Buoni del Tesoro, come Bund tedeschi o Treasury Usa». Il finanziere si è mostrato molto critico nei confronti del maxi-taglio della Federal Reserve, che «non si capisce perchè abbia agito così». Il prossimo passo, prevede De Benedetti, sarà sicuramente la crisi delle carte di credito per le quali non è escluso un «default», soprattutto negli Usa, dove il credito al consumo è di proporzioni enormi.