Sarà per fare più multe?

È un invito rivolto agli automobilisti del ponente cittadino. Non siate pecoroni, non accettate passivamente le decisioni demagogiche e antilibertarie del Comune, che vi obbliga a fare code estenuanti, avendo ridotto da Cornigliano a Voltri l’Aurelia ad una sola corsia per far guadagnare pochi e risibili minuti ai mezzi pubblici. Un’operazione praticamente inutile visto l’enorme divario tra danno (al traffico) e beneficio (riduzione percorrenza bus).
Ho accertato personalmente che il poco tempo guadagnato (si fa per dire) i bus lo perdono nel dover stare in colonna dietro a quella che oggi si è ridotta ad essere un’unica, interminabile fila di disperati (e il bello deve ancora venire!).
A voler pensar male (Andreotti docet), vista la severità (telecamere, pattuglie nascoste, ecc.) con la quale il Comune intende far rispettare questo assurdo provvedimento, si potrebbe dedurre che l’operazione è stata escogitata, non tanto e non solo per venire incontro ad una forte esigenza della popolazione (che giustamente pretende un servizio pubblico più puntuale), quanto nella certezza (facile previsione di aver a che fare con automobilisti esasperati costretti all’infrazione) di procurare un discreto rimpinguamento delle casse comunali.
A mio sommesso avviso, sarebbe stato molto più saggio adottare lo stesso criterio che vige per Cornigliano dove l’off limits per le auto (direzione levante) scade alle 9.00 del mattino. Inoltre il divieto dovrebbe essere revocato al sabato e alla domenica, giorni nei quali gli uffici e molte aziende sono chiusi.