«Sarà una Samp agguerrita»

Un altro passo verso l'accordo, ieri c'è stato un contatto telefonico tra tutte le parti coinvolte: si procede dunque verso l'intesa che arriverà nei prossimi giorni. Forse già domani, oppure al massimo giovedì. E la speranza è quella di vedere Vincenzo Montella nel ritiro di Moena per il primo test in programma sabato contro i Monti Pallidi.
E che l'affare sia quasi in dirittura d'arrivo lo ha confermato anche il presidente Riccardo Garrone, intervenuto a Gr Parlamento, «La Politica nel Pallone». Le parole del patron blucerchiato sono un altro indizio importante: «Ritengo che l'acquisto di Montella sia abbastanza vicino, anche se poi fino a quando non si chiude tutto è possibile: certo il suo arrivo sarebbe una bella cosa soprattutto per i tifosi». Il puzzle si sta per completare per la soddisfazione di Garrone che aggiunge: «Stiamo costruendo una squadra agguerrita per un campionato che sarà più duro rispetto a quello dell'anno scorso. E speriamo di andare in Uefa attraverso l'Intertoto». E poi confessa quel sogno per il futuro più lontano: «Nei prossimi 3/4 anni spero di rivedere la Samp in zona Champions League». Nell'intervista il presidente ha parlato anche della cessione Quagliarella spiegando che «la sua cessione fa parte di una politica gestionale che noi abbiamo sempre fatto, i tifosi l'hanno sempre apprezzata e la condividono». Scommette anche su Caracciolo e sul nuovo stadio confida anche in aiuto del Governo. Che, secondo Garrone, dovrà intervenire anche per sistemare la questione legata ai diritti televisivi «perché esiste una spaccatura nonostante le dichiarazioni di Matarrese». Dunque, sempre in primo piano l'affare Montella anche nel ritiro di Moena. E ieri è arrivato anche il benvenuto da parte di quelli che potrebbero essere i suoi prossimi compagni nel reparto offensivo. Emiliano Bonazzoli (che sta procedendo nel lavoro di recupero, entro la fine di settembre dovrebbe rientrare nel gruppo) garantisce: «Nella Roma ha giocato spesso come prima punta, ma ha qualità tali che gli permettono di giocare in ogni posizione: certo Montella sarebbe il partner ideale per me o Caracciolo». Che rilancia: «È sicuramente un giocatore importante che può fare molto bene. L'Airone (il suo soprannome, ndr) e l'Aeroplanino in coppia? Sarebbe bellissimo soprattutto se voleremo insieme…». E ancora: «Chiaramente lo aspettiamo a braccia aperte, un giocatore come lui può fare sicuramente bene. In coppia? Abbiamo caratteristiche che possono completarsi, ma l'ultima parola toccherà all'allenatore», conclude Caracciolo. Parentesi di mercato: i blucerchiati stanno sempre navigando a vista, si segue sempre la pista che porta a Paolucci della Juve (in stand by con l'Udinese) mentre Marotta ha smentito un interessamento per Boijnov.