Sarajevo, incendio all’orfanotrofio Morti cinque neonati, altri 17 feriti

Erano ancora tutti in fasce i cinque bambini morti ieri mattina nell’incendio scoppiato all’alba in un orfanotrofio di Sarajevo, in Bosnia. Secondo la ricostruzione dei vigili del fuoco, le fiamme sono divampate verso le sei del mattino al terzo piano del centralissimo istituto Ljubica Ivezic e si sono estese rapidamente a tre delle stanze, dove dormivano solo neonati: le piccole vittime (tre maschi e due femmine) sono probabilmente morte per asfissia, a causa del fumo che ha invaso le loro camere. Tre piccoli sono deceduti sul posto, altri due subito dopo il ricovero. In ospedale sono stati trasferiti anche altri 17 bambini, due dei quali in condizioni gravi, e una suora, che lavora nell’istituto. Il fumo ha intasato i corridoi per ore, anche dopo l’intervento dei pompieri. L’orfanotrofio è stato evacuato. Le autorità di Sarajevo hanno aperto un’inchiesta.