«Saranno un deterrente anche a Brera»

«Le sanzioni contro chi acquista merce contraffatta scoraggeranno il fenomeno. Anche a Brera». Ne è sicuro il comandante del Nucleo provinciale della Guardia di finanza, Michele Carbone che, di fronte alle proteste dei residenti per la concentrazione degli abusivi nel quartiere, mai così massiccia come da un mese a questa parte, assicura che «il prefetto ha a cuore la vicenda, e se saranno riscontrate ragioni di ordine pubblico, potrebbe prendere provvedimenti drastici». Il problema, ammette Carbone, è delicato, «e coinvolge tutte le forze dell’ordine, perché non si tratta solo di commercio di prodotti contraffatti, ma di una questione di ordine pubblico e viabilità. Intervenire nel corso della serata creerebbe un fuggi fuggi generale che, vista la presenza così numerosa degli abusivi, potrebbe ripercuotersi sulla sicurezza dei cittadini presenti durante un’operazione. La scelta politica che va presa da Comune o prefetto è se imporre o no il divieto di sosta degli abusivi a Brera». La Gdf presenta regolarmente al prefetto i documenti sugli esiti dei controlli che vengono effettuati nel quartiere. «Ma sequestrare una trentina di borse a due o tre extracomunitari in una sera non risolve il problema - afferma -. La decisione che va presa è se possono stare lì o no. Anni fa, quando si bloccarono gli ingressi a via Fiori Chiari lasciando piazzare i banchetti solo a chi aveva il permesso di occupare il suolo pubblico, la gente protestava perché gli abusivi rappresentavano un richiamo. Sicuramente imporre il divieto di sosta o multare chi acquista abbatterebbero la vendita dei falsi in quella zona». In prefettura, torna però a sottolineare Carbone, «la questione viene costantemente monitorata e sta a cuore a Ferrante, che tornerà sulla problematica con tutte le forze dell’ordine».
Gli interventi delle Fiamme Gialle, ribadisce, «vanno però fatti soprattutto a monte». Alla fine della filiera invece, cioè al momento della commercializzazione, la Gdf dall’inizio dell’anno ha condotto in città importanti sequestri in quasi tutte le zone. Tra gli ultimi in ordine di tempo, un sequestro di occhiali in occasione del Mido in Fiera, abbigliamento e altri accessori in via Rosmini, Giorgione, Cechov, Montello, Lorenteggio, Bramante, Bisceglie, Porta Romana, Monza e Murat.

Annunci

Altri articoli