È in Sardegna l’esercito dei «bugiardi»

RomaChe la sfortuna si abbatta solo in alcune zone e risparmi altre non è una spiegazione credibile. Quindi il campionamento dell’Inps per attuare il «Piano delle verifiche straordinarie» si concentrerà proprio sulle province dove la presenza di invalidi è maggiore.
Tutte quelle sarde, ad esempio. «Perché le tabelle dell’istituto di previdenza sull’incidenza dell’invalidità civile sulla popolazione residente lasciano pochi dubbi. A spiccare tra le regioni è proprio l’isola, che sembra soffiare il posto a regioni spesso sotto i riflettori per gli assegni di invalidità concessi con troppa leggerezza. A partire dal capoluogo Cagliari, con il 3,2% di invalidi. Tutte sopra i tre punti le altre, in particolare quelle nuove. Medio Campidano con il 4,2%, può vantare il primato nazionale. Poco sotto, a quattro punti percentuali, Carbonia-Iglesias. Molti assegni di invalidità anche in Calabria e in Puglia e della Sicilia.
Tra le metropoli, è Napoli ad avere una maggiore incidenza: il 3,9% della popolazione residente. E anche il maggior numero di invalidi: in tutto 89 mila, su 2,3 milioni di cittadini. La metà rispetto alla provincia di Milano, dove gli invalidi sono 46 mila, ma su tre milioni di residenti. Percentuale bassissima quella del capoluogo lombardo: l’1,5 punti. Poco sopra Bologna che, con l’1,3 per cento, è il capoluogo di regione con meno invalidi del Paese. Appena 9.700 su 700 mila abitanti.
Decisamente più consistente la percentuale registrata a Roma: il 2,2%, 68 mila percettori dell’assegno erogato dall’Inps.
Nella parte bassissima della classifica, insieme a Bologna, ci sono altre province dell’Emilia Romagna. Come Modena e Reggio Emilia, rispettivamente 1,4 e 1,5 per cento. Sugli stessi livelli Bergamo, Cuneo, Gorizia, Lecco e Lodi. Tra le regioni con percentuali più basse (non sono considerate le province di Trento, Bolzano e la Val D’Aosta) c’è la Toscana. Siena e Prato sono in fondo alla classifica nazionale con l’1,3%. A Firenze un punto e mezzo. Aree che, con tutta probabilità, saranno toccate solo marginalmente dal piano anti falsi invalidi.