Sardegna Sequestrata e liberata la moglie di un imprenditore

Sequestro fallito grazie al pronto intervento dei carabinieri ieri sera in Sardegna. Marcella Pau, 49 anni, moglie dell’imprenditore di pompe funebri e consigliere provinciale di area Pdl Antonio Braccu, è stata sequestrata a Budoni, in provincia di Nuoro, intorno alle 19.50 e liberata dai carabinieri circa due ore più tardi. La signora Pau sarebbe stata prelevata da almeno due persone mentre rientrava a casa a bordo della sua auto. I sequestratori l’avrebbero intercettata appena scesa dalla vettura, obbligandola poi a salire su un’altra macchina. Al sequestro sarebbe stato presente il figlio della vittima il quale, al volante di una Mercedes, si sarebbe poi messo all’inseguimento dell’auto dei rapitori. La Mercedes avrebbe speronato la vettura con la donna e i suoi sequestratori a bordo in località Nuditta, vicino a Budoni, poi però l’auto si sarebbe rimessa in moto riuscendo a dileguarsi. Immediatamente sono scattate le operazioni di polizia nel tentativo di intercettare i rapitori. Posti di blocco sono stati istituiti in tutta la zona del sequestro, a Budoni le strade di accesso e di uscita sono state chiuse, nel tentativo di chiudere per tempo le vie di fuga al commando. Operazioni che sono andate a buon fine, sembra soprattutto grazie al fatto che nei primi momenti dopo il sequestro i carabinieri hanno fermato una persona informata di quanto andava accadendo.