Il sardo Pazzini e il «pacco regalo»

I nomi illustri del calcio italiano se ne vanno tutti, di questi giorni, dalla Sardegna e dai posti vip. Se ne è andato Giampaolo Pazzini anche perché doveva dire «sì» alla sua bella Silvia. Raccontano che durante la grande festa sul lago di Como, nottetempo, sia arrivato anche il presidente Garrone e gli abbia portato un enorme «pacco-regalo». E sapete cosa c’era dentro? Nientemeno che Biabiany! La battuta, qui a Porto Cervo, ha fatto epoca.
E se ne è andato anche Giampiero Ventura. Il nuovo allenatore del Torino. Con una promessa: «Renderò la vita dura alla Samp». Nella sua sontuosa (si fa per dire) villa sul mare di Golfo Aranci, Ventura ha spiegato che Sampdoria e Torino saranno la due candidate alla promozione: «La Samp - ha detto - deve assolutamente tornare in A, dato il suo blasone. E naturalmente insieme a lei anche il Torino che da anni non riesce ad uscire dal tunnel della B».
Lei. Un piacevole incontro nel golfo di Marinella, in uno dei residence più chic della costa, Marineledda. È arrivata una delle donne più sexy degli anni Ottanta, a Genova, moglie di quel campione indimenticabile che era Viola. Lei si chiama Patrizia, oggi è nonna di una bellissima nipotina, che le ha dato la sua figliola andata sposa ad Alessandro, figlio dell’amministratore di Marineledda, principe dell’organizzazione turistica sarda, Ennio Bonifaci.
Patrizia, quando suo marito venne al Genoa (straordinario giocatore, dotato di grande classe) era una fra le più significative attrici del teatro italiano. Bellissima, aveva attratto l’attenzione di una Genova non abituata a passerelle femminili di lusso. Strana coincidenza: in quegli anni erano di moda le «Patrizie Viola». Perché così si chiamavano anche la moglie dell’allora difensore genoano Maggioni e la giornalista (poi arrivata alla corte di Mentana) appunto Patrizia Viola.
Oggi la Patrizia «sarda», impegnata professionalmente a Roma, ama il volo ed è anche provetta aviatrice, ma a Marineledda è certamente fra le più ammirate «nonne» del residence.