«Sarebbe bene avvelenare l’acquedotto»

Ventidue colpi

Rapine con i pizzini:

«Ciao, non fare l’eroe»
«Ciao non fare l’eroe. Questa è una rapina. Dammi l’incasso. Grazie». Poche parole scritte in stampatello (con alcuni errori di grammatica). Tanto bastava a tre ragazzi, tutti under 30, per mettere a segno più rapine nello stesso giorno. Un piano identico che, dal 21 settembre al 10 novembre, hanno riproposto in farmacie e negozi a sud della città. Per loro, nei giorni scorsi, sono scattate le manette. Devono rispondere di almeno 22 rapine.
La truffa

Falsi permessi:

58enne in manette
Un italiano è stato arrestato per aver tentato di truffare alcuni extracomunitari. È successo in viale Monza quando Claudio C., 58 anni, ha telefonato alla polizia sostenendo di essere pedinato da tre nordafricani. Quando gli agenti lo hanno raggiunto ha aggiunto che gli individui che lo tallonavano erano irregolari. Poi ha ammesso di aver intascato denaro in cambio della promessa di procurare loro permessi di soggiorno. È stato denunciato per tentata truffa.
La stangata

Va per comprare casa e invece lo rapinano
Doveva firmare il compromesso per acquistare una casa, ma è stato derubato di 36mila euro. È quanto accaduto a un italiano di 42 anni in via Francesco Albani, intorno alle 11 di ieri. L’uomo aveva dato appuntamento a due presunti venditori, presentandosi con una valigetta contenente il denaro, ma i due gli hanno sottratto la valigia e sono fuggiti.
Via Fleming

Una moto incendiata

per colpire la chiesa
L’altra notte, in via Fleming, ignoti hanno dato fuoco a una moto rubata provocando un incendio che ha danneggiato un luogo di culto, di proprietà dell’Aler, utilizzato dalla Chiesa cristiana evangelica «Semplicemente amore». Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Della vicenda si sta occupando la polizia..