Sarkozy al Cairo incontra oggi Hosni Mubarak

Il Cairo. È finita la vacanza con Carla Bruni e per il presidente francese Nicolas Sarkozy comincia oggi la parte ufficiale del suo viaggio in Egitto. Il capo dell’Eliseo sarà ricevuto al Cairo dal capo di Stato egiziano, Hosni Mubarak. Passato l’aspetto mediatico delle passeggiate mano nella mano tra Sarkozy e la Bruni, gradito agli egiziani in quanto contribuirà ad aumentare il numero dei turisti, i politici cairoti si chiedono quale sarà l’atteggiamento del presidente francese nei colloqui politici di oggi. Amr Shubaki, analista del Centro di studi strategici di Al Ahram, parlando con Le Monde, ha detto che tra gli egiziani c’è diffidenza perché Sarkozy «ha difeso Israele più volte». Quella di oggi al Cairo è la prima visita ufficiale in Medio Oriente di Sarkozy. Il nostro presidente, osserva Le Figaro, in Egitto «è percepito come più vicino ad Israele di quanto lo fosse Jacques Chirac, grande amico di Mubarak». In un’intervista pubblicata ieri dal quotidiano cairota Al Ahram, il capo dell’Eliseo ha detto che la Francia è pronta ad aiutare l’Egitto a costruire centrali nucleari per rispondere alla crescente domanda di energia: «Credo - ha commentato - che sia naturale per ogni Paese voler ricercare l’energia nucleare».