Sarkozy: per il Cpe non lascio il governo

Parigi. Il ministro dell’Interno francese, Nicolas Sarkozy, non lascerà il governo se la situazione peggiorerà attorno al Cpe, il Contratto primo impiego. Lo ha detto lo stesso ministro al settimanale «Paris Match». «Non si lascia un governo - ha detto - per una decisione d’opportunità, lo si può lasciare eventualmente per un disaccordo di fondo». Sarkozy è favorevole a una sperimentazione di sei mesi del Cpe, per poi sottoporlo a una valutazione delle organizzazioni sindacali e studentesche.