Sarkozy incontra l’«amico» Bush

Nicolas Sarkozy è arrivato ieri negli Stati Uniti per il summit con George Bush teso a rilanciare l’amiciza franco-americana dopo lo “strappo” avvenuto ai tempi della presidenza di Jacques Chirac per la guerra in Irak. È stato lo stesso portavoce dell’Eliseo David Martinon a dare il senso della visita del presidente francese, che è iniziata ieri sera con una cena alla Casa Bianca. «L’obiettivo di questa visita è rinnovare le relazioni tra Francia e Stati Uniti dopo la crisi del 2003 e inviare un messaggio al popolo americano con un discorso al Congresso» aveva detto Martinon. Questo non sarà il primo incontro “americano” tra Bush e Sarkozy, che fu ospite la scorsa estate, appena eletto presidente, a un pranzo informale nella casa dei Bush in Maine.