Sarkozy non resiste al décolleté della Rafaeli

Immortalato all’Eliseo mentre occhieggia le grazie della fidanzata di Leonardo Di Caprio

da Parigi

Nuovo «incidente» di stile per il presidente francese Nicolas Sarkozy, che pur consapevole di trovarsi costantemente sotto l’occhio delle telecamere, ha commesso un errore - peraltro umanissimo - di cui stampa, televisioni e ovviamente internet non lo perdoneranno.
L’ultimo «scivolone», ovviamente subito finito sull’implacabile sito voyeurista YouTube, ha avuto luogo al ricevimento all’Eliseo per il presidente israeliano Shimon Peres (lo stesso in cui Simone Veil ha snobbato e dimenticato di salutare Carla Bruni). Accogliendo gli ospiti nei saloni del palazzo presidenziale, Sarkozy è apparso decisamente folgorato dalla bellezza di Bar Rafaeli, la modella israeliana fidanzata dell’attore americano Leonardo Di Caprio: quando la modella gli è sfilata dinanzi, il presidente ha indugiato a più riprese sulla bellissima e, dimenticando di avere al fianco la neo-sposa, non ha potuto fare a meno di sbirciare sulle procaci grazie della mannequin.
Intanto il giornalista di Le Nouvel Observateur che aveva divulgato la notizia dell’sms mandato dal presidente Nicolas Sarkozy all’ex moglie Cecilia alla vigilia del suo matrimonio con Carla Bruni ha inviato una lettera di scuse a quest’ultima. Airy Routier ha mandato nei giorni scorsi una lettera manoscritta a Carla Sarkozy scusandosi per l’articolo che aveva pubblicato sul sito nouvelobs.fr nel quale rivelava che Nicolas Sarkozy aveva mandato all’ex moglie Cecilia - dalla quale aveva divorziato a ottobre - un sms che diceva «Se torni, annullo tutto quanto» pochi giorni prima del suo matrimonio con l’ex modella e cantante. Sembra che la bella Carla abbia chiamato due giorni dopo per sapere se quel sms esisteva o no, cosa che il povero Routier faceva fatica a confermare. Sentita dalla polizia, Cecilia ha da parte sua smentito di aver mai ricevuto il sms in questione dall’ex marito.