Sarkozy prof alla scuola di Formigoni

È il presidente della Repubblica Francese, Nicolas Sarkozy, l’insegnante più illustre della scuola politica ideata da Formigoni: gli oltre 350 allievi lo incontreranno a Parigi nel mese di giugno. Nell’attesa di incontrare Monsieur le Président, il secondo anno delle lezioni della Fondazione Europa Civiltà partirà oggi nell’aula magna della Cattolica con un incontro su comunicazione e politica a cui parteciperà fra gli altri il direttore del Tg1 Gianni Riotta. Il programma dei prossimi mesi prevede anche un incontro su laicità e politica con il patriarca di Venezia, il cardinale Angelo Scola, uno su sicurezza e immigrazione con il ministro dell’Interno tedesco Wolfgang Schaeuble, e uno sulle elezioni presidenziali americane con l’ambasciatore statunitense in Italia Ronald P.Spogli.
Formigoni assicura che saranno tanti anche i leader politici italiani, un pò come lo scorso anno quando intervennero fra gli altri Silvio Berlusconi e Francesco Rutelli. Per ora però non fa nomi «per tenere la scuola al riparo della campagna elettorale». Il tema di quest’anno sono le sfide della politica (l’anno scorso si era discusso dei fondamenti). La maggior parte degli iscritti alla scuola, diretta dal vicepresidente del Parlamento europeo Mario Mauro, è al di sotto dei trent’anni. Lo scorso anno una quindicina di partecipanti si è candidato alle elezioni amministrative. «E questo dimostra - commenta Raffaele Cattaneo - che l’interesse dei giovani per la politica non manca».