Sarmi chiede licenza bancaria

Poste Italiane

Il ministero dell’Economia «sta studiando» la richiesta di Poste italiane di ottenere la licenza bancaria. Lo ha detto l’ad di Poste italiane, Massimo Sarmi, in un’audizione alla commissione Bilancio della Camera. «Abbiamo rappresentato al ministero, che ci sta riflettendo, una possibile evoluzione di Poste. Tra gli esempi fatti c’è quello francese «che ha analogie con il nostro: hanno all’interno un’unità produttiva banco posta cui è stata concessa la licenza bancaria». E presto - ha annunciato Sarmi - si potranno pagare i bollettini direttamente al postino, se opportunamente dotato di telefonino di Poste italiane. È uno dei servizi resi possibili dal nuovo operatore mobile virtuale che Poste si appresta a lanciare entro fine anno in accordo con Vodafone.