Saro, l’azzurro e il daltonismo

È un fantasista dell’iscrizione ai gruppi parlamentari, Ferruccio Saro, neosenatore ligure della Casa delle libertà. Del resto, la sua storia politica, nata e cresciuta nel partito socialista italiano, è lunga e variegata.
Saro, che è friulano e del Friuli è quasi un’istituzione, nella scorsa legislatura è stato eletto deputato azzurro nel collegio di Codroipo e nel gruppo di Forza Italia è stato un disciplinatissimo e bravo deputato per mesi e mesi. Poi, all’improvviso, la rottura. Dovuta al «caso Friuli», quando la Casa delle libertà immolò sull’altare dell’accordo (...)