Sarpi al setaccio, dieci denunce

Due giorni di controlli, tocca ad altri quartieri

Tredici cinesi irregolari, tra già destinatari di un decreto di espulsione, sono stati sorpresi dai carabinieri durante una serie di controlli effettuati negli ultimi due giorni. Il comando provinciale ha infatti messo in campo una cinquantina di militari che tra lunedì e ieri hanno setacciato bar, phone center e internet point in via Sarpi e dintorni. Particolare attenzione a tutti quei luoghi di aggregazione in cui più spesso sono stati notati giovani clienti sospettati di appartenere a baby gang della zona.
Le verifiche sono andate avanti fino al tardo pomeriggio di ieri, quando il bilancio che si è potuto constatare era degno di nota. Una decina i denunciati in stato di libertà perché irregolari sul territorio nazionale, e tre i cittadini cinesi arrestati poiché - seppure espulsi - non avevano ottemperato all’ordine di lasciare il territorio nazionale. Non solo immigrazione cinese nel mirino dell’arma però: i controlli dei carabinieri proseguiranno nei prossimi giorni anche in altre zone della città dove si sono insediati altri gruppi etnici.