Sarpi a traffico limitato, sì del Consiglio

Passa la mozione della Lega: entro il 2008 Ztl a Chinatown.
Masseroli: "Intempestiva, il trasloco al Gratosoglio è fatto". Voto trasversale: contrari l’Udc e parte di Fi.

Zona a traffico limitato entro il 2008 e pedonalizzazione prima di giugno 2009. Il consiglio comunale ha votato ieri (contro il parere dell’assessore Carlo Masseroli) la mozione presentato dal capogruppo della Lega Matteo Salvini per la riorganizzazione del quartiere Sarpi-Canonica. Trasversale il voto con il Pd che vota a favore insieme a parte di Fi che si spacca in due, il Carroccio, An, La Destra, Lista Moratti, Verdi e Lista Ferrante. Contrari il capogruppo dell’Udc Pasquale Salvatore, Franco De Angelis e molti azzurri. Astenuta la Sinistra radicale. Più che perplesso Masseroli che la giudica intempestiva. «La trattativa con i commercianti cinesi - spiega in consiglio - è in un ottimo stadio di avanzamento. Stiamo cercando insieme una soluzione e l’accordo è stato formalizzato». Come a dire che lo spostamento al Gratosoglio, nonostante le proteste del quartiere, è praticamente cosa fatta. «È l’unica area sulla quale ho ricevuto una proposta seria - aggiunge -. Ha dimensione adeguata e infrastrutture. E poi nella cartiera fino a 15 anni fa lavoravano 2mila persone. Dov’è il problema?». Nessun’altra possibilità? «La zona di Lacchiarella è troppo fuori Milano e quella indicata nel parco Sud è area agricola e agricola resterà. La zona a traffico limitato? Rischia di rendere ancora più agevole la circolazione dei carrelli». Non la pensa così Carlo Fidanza. «An - spiega il capogruppo - ha mantenuto gli impegni. Ora bisogna coniugare la delocalizzazione dell’ingrosso con la riqualificazione del quartiere». Ma il centrosinistra boccia la sua proposta di spostare la Piccola scuola di circo per realizzare un parcheggio sotterraneo in piazzale Baiamonti.
«La Lega - ricorda Salvini - per difendere i residenti di Chinatown fa volantinaggi e gazebo da 8 anni. Ora la pedonalizzazione dà un senso al nostro impegno». La giunta, anche con il vicesindaco Riccardo De Corato, prende tempo. «La Ztl - spiega - è una delibera di giunta. Se avremo la sicurezza che entro l’anno i grossisti cinesi si sposteranno, saremo sempre in tempo a portare in consiglio un provvedimento che tenga insieme trasloco e ztl». Una dichiarazione che non piace al pd Pierfrancesco Majorino. «La nostra indicazione è chiara - assicura -. Non vogliamo essere presi in giro. La pedonalizzazione è un utile traguardo per il quartiere». Soddisfatta anche la Destra che, votando insieme al centrosinistra, ha sparigliato e consentito di anticipare a ieri una mozione che rischiava di essere ancora rinviata. «Con problemi così importanti per i cittadini - l’attacco di Barbara Ciabò a chi nel centrodestra tentennava - bisogna essere chiari. E dare tempi certi».