Sassari, una 75enne sbranata dal pitbull Arrestato il figlio

<p>
La pensionata è stata uccisa dal cane che viveva nella sua abitazione. Il figlio è rientrato nella tarda mattinata e ha trovato la madre morta. L'uomo arrestato con l'accusa di omicidio colposo  per omessa custodia
</p>

Sassari - Sbranata dal suo pitbull. Paola Dessole, una pensionata di 75 anni, è morta questa mattina uccisa dal cane, che viveva nella sua abitazione assieme a altri due meticci. A trovare la madre in un lago di sangue è stato il figlio che vive con lei e che è rientrato a casa nella tarda mattinata. L’uomo ha subito dato l’allarme e sul luogo, in una abitazione di via Diaz nel centro di Sassari, sono intervenuti gli agenti della polizia. Nell’abitazione anche il magistrato di turno, Paolo Piras, due medici legali e gli agenti della polizia scientifica, che dovranno chiarire le modalità della morte della donna. Nel frattempo gli inquirenti hanno portato in questura due figlie della vittima per essere sentite su quanto è accaduto durante la notte nella casa. Non sarebbero stati, infatti, ancora chiariti alcuni elementi sull’aggressione del cane.

La polizia ha arrestato il figlio dell’anziana donna. Gianni Carrucciu, 49 anni, è accusato di omicidio colposo per omessa custodia dei tre cani che avrebbero ucciso la madre. A questo punto, infatti, è chiaro che, anche senza i riscontri dell’autopsia, per gli inquirenti Paola Dessole è stata sbranata dai tre cani che l’uomo teneva in casa. Gianni Carrucciu è ora in una cella di sicurezza della questura a disposizione dell’autorità giudiziaria.